Surf Green

Maree

Il fenomeno delle maree presenta i caratteri di un movimento periodico e consiste in oscillazioni ritmiche, con innalzamenti (flussi) ed abbassamenti (riflussi) del livello marino, provocati dall’azione gravitazionale dell aLuna e del Sole sulle masse d’acqua che ricoprono la Terra. In genere, queste oscillazioni del livello del mare si verificano due volte al giorno ogni 24 ore e 50 minuti (giorno lunare). La fase corrispondente al massimo sollevamento si chiama alta marea, mentre la fase corrispondente al massimo abbassamento è la bassa marea; la differenza tra queste due è l’ampiezza di marea.

A provocare le maree concorrono insieme l’azione gravitazionale esercitata dalla Luna sulla Terra e la forza centrifuga dovuta al moto di rivoluzione che il sistema Terra-Luna compie attorno al baricentro comune, infatti, quando in un punto si ha l’alta marea, essa si presenta  anche al suo antipodo. Pur essendo inferiore a quella della Luna (circa la metà) , anche l’azione del Sole si esplica in modo analogo; nonostante il Sole abbia una massa molto maggiore rispetto quella della Luna, questa si trova più vicina alla terra per cui la periodicità delle maree è essenzialmente legata al ritmo dei movimenti lunari.

Il comportamento reale delle maree è in realtà molto complesso: gli oceani non ricoprono in modo uniforme il globo; inoltre il fenomeno è strettamente legato sia alla profondità e alla forma dei bacini marini, sia alla direzione e alla configurazione della linea di costa; infine dipende anche dall’effetto delle forze d’inerzia delle masse d’acqua e dal loro attrito sul fondo.

In generale si osservano due oscillazioni complete del mare durante un giorno lunare, avendosi un’alta ed una bassa marea ogni 12 ore e 25 minuti (maree semidiurne); è un tipo di marea che si riscontra nell’Oceano Atlantico e in quasi tutte le coste europee. Esistono zone in cui in un giorno lunare si manifesta un solo flusso ed un solo riflusso (maree diurne). E’ piuttosto raro; lo si riscontra  nel Mare Adriatico ad Ancona, Pesaro, Pirano, Rovigno, Senj, Porto Cigale, Porto Pantera, Zara, Sebenico. Fuori del Mediterraneo troviamo il tipo diurno a Copenaghen, nel Golfo del Messico,a Do-Son nel Tonchino. Infine vi sono zone in cui si hanno due alte e due basse maree ogni giorno lunare, ma con ampiezza diversa (maree miste); sono frequenti nel Pacifico.

L’scillazione del mare che da luogo alla marea possiede anche un moto circolare impartito dalla rotazioneterrestre (forza di Coriolis), che fa girare l’alta merea in senso antiorarionel nostro emisfero (orario nell’emisfero australe) attorno a punti nodali: punti afidromici. In questi punti il livello marino rimane praticamente costante: le maree non si verificano, e da essi si irradiano delle linee (linee cotidali) lungo le quali l’ampiezza di marea va progressivamente aumentando.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s