Surf Green

Garbage Islands

Oceano Atlantico – Isole di plastica crescono. Dopo quella rilevata in Pacifico, la Pacific Garbage Patch di 150.000 chilometri quadrati, anche in Atlantico è stato identificato un atollo sommerso composto interamente da rifiuti. “Quest’isola – ha detto Kara Lavender dell’istituto oceanografico Sea Education Association – si trova in un’area tra i 22 e i 38 gradi di latitudine nord. Qui, tra il 1986 e il 2008, nel corso di oltre seimila pescate con reti a strascico a maglie fini, abbiamo raccolto circa 64.000 pezzi di plastica, che misurano mediamente meno di un centimetro e pesano meno di 0,15 grammi”.
Al momento, non è possibile stimare con esattezza le dimensioni di questa “macchia” in Atlantico. La scia generata dalla spazzatura, composta principalmente da monofilamenti di plastiche e fibre di polimeri, è traslucida, quindi non localizzabile dai satelliti. Si potrebbe studiare soltanto dalle imbarcazioni o dalle navi oceanografiche. “Le simulazioni al computer – ha evidenziato Nikolai Maximenko, appartenente all’Università delle Hawai – evidenziano che ci sono altre zone a rischio. Si potrebbero formare nuove isole di plastica davanti al Sud America. Una in prossimità del Cile e l’altra tra l’Argentina e il Sud Africa”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s