Surf Green

Posts tagged “Fotografia

Slide Your Brains Out | Thomas Campbell

Thomas Campbell parla del suo nuovo libro fotografico ‘Slide Your Brains Out’.

Surfers: CJ Nelson, Michel Junod and Ashley Lloyd-Thompson.
Music by The Mattson 2.

Compra il libro: mllu.sk/tmoe-slide-book


Lo-Fi Photography By Jack Brull

Jack Brull è un surfista-fotografo di New York che si è concentrato su l’uso di attrezzature fotografiche lo-fi. Ha ricevuto la sua formazione fotografica come apprendista con Ron Terner di Focal Point Gallery di NY e International Center of Photography di New York. Jack ha partecipato a numerose mostre personali e di gruppo ed è stato recentemente intervistato per una prossima uscita di un libro sull’arte fotografica intitolato “ToyCam: Lo-Fi Fotografia”.

PERCHE ‘? Dichiarazione d’artista

“Mentre l’atto del surf e il processo di scattare fotografie variano notevolmente dal punto di vista dell’esperienza di sensazioni fisiche, direi che i fatti hanno un punto di definizione comune. Entrambe le occupazioni richiedono un atteggiamento dipura  attenzione e un elevato livello di consapevolezza. E ‘attraverso questo punto di vista mentale che abbiamo veramente aperto fino alle qualità in continua evoluzione delle nostre esperienze, sia continua evoluzione dinamica della surfata dovuta all’esperienza o “vedere” delle qualità sottili del nostro paesaggio visivo …

“PERCHE ‘ATTREZZATURE lo-fi e analogico?

“L’uso di attrezzatura fotografica lo-fi è un’esperienza incredibilmente liberatoria. Questa strumentazione è adatta alla spontaneità, impulso, e ‘incidenti felici’. Le immagini prodotte possono sembrare stracciate, pur mantenendo un semplice bellezza, del resto, le immagini cercano di mantenere entrambe le qualità post-moderno e pittorialista. Immagini di queste camere lo-fi sono un tentativo di risolvere la discrepanza piuttosto grande che esiste tra le due estetiche artistiche. “~ Jack Brull

Altre Photo disponibili all’indirizzo: Salt Stained Photography

 


Greenfix in Sri Lanka con Tommaso Varriale

Tommaso Varriale e Greenfix sbarcano in Sri Lanka per testare la Tropical wax che sembra dare ottimi risultati… anzi ne da` eccome!!! Tommy ha subito trovato un buon feeling con la paraffina 100% naturale non tossica e il sole bollente dello Sri Lanka non ha infastidito affatto la paraffina sulla tavola che ha risposto alla pressione dei piedi con un grippaggio da paura!!! Fotografie Ketty Lampredi La paraffina Greenfix e` distribuita da www.slidetribe.it.

Info: info@slidetribe.it

 


Portrait of Argentina’s Beaches

Nicolas Santiago Videla è un surfista e un fotografo di 35 anni che vive intorno alla zona di Mar del Plata in Argentina.

Da quando aveva diciotto Santiago ha catturato le scene della sua spiaggia dei break locali, cercando di mostrare come la gente comune vive e surfa ogni giorno. Come molti di noi, lui non è interessato ai circuiti di gara, ed è più interessato a catturare la vita reale di coloro che condividono la vita di spiaggia della sua città. Fotografa tutto ciò che cattura la sua e la nostra immaginazione, dalla tintarella per i bambini in viaggio da e per la scuola.

“Mar del Plata è la città costiera più importante in Argentina. Abbiamo spot diversi per stili diversi. I più noti sono spiaggia di Playa Grande, spiaggia di Waikiki e la spiaggia di Varese. Playa Grande soffre di un livello abbastanza elevato di localismo, quindi preferisco Waikiki con il mio longboard “.

Mentre molti di noi si sono trasferiti alla fotografia digitale, Santiago utilizza ancora le apparecchiature da film, fotografando in 35mm o 120 millimetri  il più possibile; il colore, la profondità e la luce catturata dalla pellicola sono ancora di ottima qualità. Tuttavia, come molti di noi si alterna tra i formati, fotografa in digitale per la sua economicità e velocità.

Visita il suo sito web: wix.com/santiagovidela/surfshots

DriftSurfing


Kyle Sparks Photography

Kyle Sparks ritiene che la fotografia sia molto più che una carriera, è un modo di vivere. La sua passione per la fotografia gli ha sempre permesso di reinventarsi ogni volta che lavora su un nuove ed eccitante progetto. I suoi progetti recenti lo hanno portato ad attraversare molti parchi nazionali in bicicletta, o in arrampicata. La stretta relazione con la Patagonia ha rafforzato la possibilità di fotografare nelle profondità del Grand Canyon, attraverso Yosemite, e sulle vette del Monte Whitney. La sua surf photography, che mostra l’innata capacità di catturare la bellezza luminosa dell’oceano, ha sempre avuto una parte principale nella fotografia di Kyle e continua ad essere la sua opera più importante.

Appena presa la laurea artistica in giornalismo visivo dall’istituto di fotografia di Brooks, Kyle ha avuto una impareggiabile occasione di viaggiare estesamente attraverso le isole Fijian. La sua serie di ritratti degli abitanti del villaggio di Koroipita sono particolarmente significativi.

Attualmente vive e prospera nel sud della California dove si lavora con un gran numero di clienti pubblicitari e editoriali. Sia che si tratti di immagini di Cavan, agenzia fotografica di New York, o di incarichi indipendenti, Kyle si può sempre trovare dietro il suo obiettivo a cercare nuovi modi sperimentali per affinare la sua arte.

Kyle Sparks


Clark Little

Clark è nato a Napa, California nel 1968. Due anni più tardi, il trasferimento nella North Shore di Oahu (Hawaii) cambiò totalmene il suo futuro. Negli anni ’80 e ’90 è divenuto pioniere del surf al shorebreak Waimea Bay. Clark aveva un talento unico per decollare su incredibili closeout e uscirne tutto intero.

Nel 2007, Clark scoprì la sua capacità e la passione di catturare la bellezza straordinaria del shorebreak quando sua moglie gli chiese per una foto del mare per decorare una parete della camera da letto.  Con la sua esperienza da surfista di shorebreak alle spalle, Clark scese in mare con una telecamera ed iniziò a cogliere la bellezza e la potenza delle onde delle Hawaii e ad imprimerla nelle sue fotografie. “Clark’s view” propone una vista unica delle onde dall’interno, che permette a tutti di vivererle in un modo diverso.

Clark Little Photography